Il condotto dei fumi in una stufa o camino

Il condotto dei fumi in una stufa o camino

Una delle parti più importanti per il corretto funzionamento di un camino è il condotto fumi. Grazie a questo elemento è possibile godere del piacevole calore del fuoco senza il pericolo che fumi e gas contaminino gli ambienti interni, oltre ad aiutare i camini a legna a mantenere il fuoco acceso e evitare che si spenga per mancanza di aria.

Per svolgere adeguatamente il suo compito, il condotto deve essere ben fabbricato e installato, oltre a essere sottoposto a revisioni e a periodiche attività di manutenzione. Se il condotto fumi non è pulito, i residui possono ostruire l’uscita e impedire al camino di svolgere correttamente la sua funzione. Una parte importante dei problemi di funzionamento dei camini è dovuta a un condotto fumi in cattive condizioni.

Cos’è il condotto fumi in una stufa o camino?

È una struttura o tubo che si occupa di condurre ed espellere il fumo e i gas di combustione generati durante il processo di bruciatura del combustibile (come legna, carbone, pellet, gas, ecc.) all’esterno dell’abitazione o dell’edificio. È un componente essenziale per garantire la sicurezza e il corretto funzionamento di una stufa o camino.

Il condotto fumi è solitamente realizzato con materiali resistenti al calore, come acciaio inossidabile o ceramica, e si estende dalla camera di combustione della stufa o del camino fino alla sua uscita all’esterno, generalmente attraverso il tetto o la facciata dell’edificio.

TAMBIÉN TE PUEDE INTERESAR:
Progettazione, dimensioni e proporzioni dei camini

Inoltre, questo condotto aiuta anche a mantenere la corretta tiratura, che è il flusso d’aria che facilita la combustione e impedisce l’ingresso di fumo e gas nocivi all’interno dello spazio in cui si trova la stufa o il camino.

Come dovrebbe essere un condotto per i fumi

Indipendentemente dal tipo di modelli di camini che abbiamo o vogliamo installare, il condotto per i fumi deve avere determinate caratteristiche. Ad esempio, all’interno dovrebbe essere sempre di forma circolare, avere un’adeguata isolamento termico per resistere alla temperatura raggiunta dal camino e non dovrebbe avere angoli, o se presenti, non dovrebbero superare i 45 gradi.
Non deve essere posizionato accanto a materiali infiammabili né all’interno di condotti di ventilazione, tubature o simili. Inoltre, il tubo deve arrivare fino alla fine del camino. Altrimenti, i mattoni raffredderanno il fumo in uscita e la sua densità farà sì che ritorni verso l’interno.

Conducto de humos de HotFireDoor

Non è possibile installare un condotto fumi per diversi apparecchi, come ad esempio una cucina e un camino. Ognuno di essi deve avere la propria uscita per evitare che il fumo entri nell’abitazione. Nel caso di condotti multipli vicini, devono essere posizionati a diverse altezze in modo che il fumo in uscita non rientri nell’altro condotto.

Il cappello, pezzo chiave

Uno dei pezzi fondamentali di un condotto è il cappello. Questo deve essere fabbricato e installato in modo da consentire l’uscita dei fumi anche in condizioni avverse. Le dimensioni devono essere il doppio di quelle dell’interno del camino e proteggerlo dalla pioggia o da qualsiasi altro elemento che potrebbe infiltrarsi nel tubo. Inoltre, deve essere facile da ispezionare per eseguire le operazioni di pulizia e manutenzione necessarie.

TAMBIÉN TE PUEDE INTERESAR:
Per quale motivo esce fumo da un camino?

canna fumaria

Scegliere correttamente i componenti è fondamentale per godere del calore di un buon fuoco. Il condotto fumi e il cappello, uniti alle porte per camini senza opere murarie, garantiscono un’adeguata espulsione dei fumi in ogni momento.

Attualmente, tutti i produttori si sono adattati ai requisiti dell’Unione Europea per vendere i loro prodotti. In questo modo è possibile evitare problemi, che oggi sono spesso correlati a un’installazione mal eseguita o a una scelta di camino che non è adatta allo spazio da riscaldare, sia per difetto che per eccesso.